PHOENIX II Solare

(Italia 1987)

Vettura elettrosolare progettata e costruita nel 1987 dall’ingegnere Andrea Pesaresi (Osimo, AN). La vettura è spinta da un motore elettrico di 3,4 kW in corrente continua, alimentato da un pacco batterie costituito da 40 elementi Nichel-Cadmio; l’energia immagazzinabile è pari a 1,9 kWh. I 18 pannelli fotovoltaici, montati sull’ala ad incidenza nulla, forniscono l’energia per le batterie e sono del tipo monocristallino ad alto rendimento; la loro potenza  è di 0,6 kW, variabile con l’insolazione. L’elettronica di controllo sovraintende sia alla ricarica delle batterie che all’alimentazione del motore, modulando la potenza secondo la richiesta del pilota. Il telaio ha una struttura a traliccio con tubi di piccola sezione di acciaio ad alta resistenza. La carrozzeria, in fibra di vetro e carbonio, ha anche una funzione strutturale. Questa vettura ha debuttato al Gran Premio 4E di Milano nel 1988 e ha preso parte a competizioni per veicoli elettrosolari fino al 1991.

 

 

Peso: 179 kg
Telaio: struttura reticolare in acciaio cromo
Carrozzeria: fibra in carbonio semiportante
Velocità: 80 km/h
Autonomia: minimo 50 km