I musei di Torino insieme per il primo #MUSEUMINSTASWAP italiano

There are no translations available.



Martedì 12 aprile 2016 è stata una giornata particolare per Torino e per i suoi musei, una giornata in cui questa città ha dimostrato ancora una volta di essere all’avanguardia nel saper fare cultura e comunicazione in campo digitale.

14 musei torinesi, invitati dalla Reggia di Venaria, hanno dato vita al primo #MUSEUMINSTASWAP italiano, sperimentando per la prima volta questa esperienza in ambito nazionale, dopo le edizioni di Londra e New York.

Oltre alla Reggia di Venaria hanno preso parte all’iniziativa il Museo Egizio, il Museo Nazionale del Cinema, Palazzo Madama, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, il Castello di Rivoli, i Musei Reali, il MAO, il Museo Nazionale dell’Automobile, il Museo Accorsi-Ometto, CAMERA, il Museo Ettore Fico, la Fondazione Merz e la Palazzina di Caccia di Stupinigi,

#MUSEUMINSTASWAP è una giornata in cui i musei di una città si raccontano a vicenda su Instagram, gemellandosi a coppie. Un museo, attraverso il proprio profilo Instagram racconta l’altro museo, le sue principali attrazioni e collezioni, con un punto di vista diverso ed unico, cercando analogie e similitudini con la propria realtà, mettendo in condivisione esperienze e sensibilità, generando nuovi livelli di racconto e comunicazione.

Accoppiati, in maniera casuale, i musei torinesi hanno dato vita ad un racconto incrociato davvero appassionante e ricco di suggestioni, mettendo in comune collezioni, sensibilità, sguardi e punti di vista nuovi e inaspettati. Non si è trattato solo di una condivisione di community e di follower, ma di un vero scambio di esperienze, di linguaggi e di approcci comunicativi che, oltre a divertire e appassionare il pubblico, ha permesso alle istituzioni di crescere, fare sinergia e confermare la vocazione dei musei torinesi nel campo dell’innovazione, del digitale e della comunicazione social.

I musei di Torino coinvolti su Instagram sono stati 14 con una platea di 53.522 followers. In totale sono stati 19 gli user che hanno postato contenuti sul flusso dell’hashtag. I post pubblicati sono stati più di 120, e hanno generato 5.600 mi piace con le varie community (una media di 44 likes a foto), con una portata potenziale di 350mila utenti di Instagram. Ma l’eco del #museuminstaswap non si è però limitato ad Instagram, dimostrazione della tanta curiosità che è nata intorno all’evento: già dalla mattina è stato registrato un trend sorprendente su Twitter, dove l’hashtag #museuminstaswap è entrato per qualche ora nei primi 10 trending topics fino a raggiungere il quarto posto. Sulla città di Torino #museuminstaswap è rimasto per quasi tutta la giornata al primo posto.


A Torino il primo #MUSEUMINSTASWAP italiano

Il 12 aprile i musei torinesi si raccontano a vicenda su Instagram

Il prossimo 12 aprile promette di essere una data particolare per chi segue i musei torinesi su Instagram: per quella data è previsto il primo #MUSEUMINSTASWAP italiano e non poteva che essere Torino la prima città a sperimentare questa esperienza in ambito nazionale.

La Reggia di Venaria, dai propri profili social, ha invitato i musei torinesi ad unirsi a lei per dare vita alla prima edizione italiana di questa curiosa ed interessante iniziativa che ha già avuto luogo a Londra e a New York.

L’adesione da parte degli altri musei di Torino è stata immediata ed entusiasta.
Nell’arco di pochi minuti hanno confermato la loro partecipazione il Museo Egizio, il Museo Nazionale del CinemaPalazzo Madama, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, il Castello di Rivoli, i Musei Reali, il MAO, il Museo Nazionale dell’Automobile, il Museo Accorsi-OmettoCamera e ilMuseo Ettore Fico.

#MUSEUMINSTASWAP è una giornata in cui i musei di una città si raccontano a vicenda su Instagram, gemellandosi a coppie. Un museo, attraverso il proprio profilo Instagram racconta l’altro museo, le sue principali attrazioni e collezioni, con un punto di vista diverso ed unico, cercando analogie e similitudini con la propria realtà, mettendo in condivisione esperienze e sensibilità, generando nuovi livelli di racconto e comunicazione.

Questi sono gli accoppiamenti:

Camera-Centro Italiano per la Fotografia Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea

Museo Egizio MEF-Museo Ettore Fico

La Venaria Reale Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Musei Reali di Torino MAO-Museo d’Arte Orientale

Museo Nazionale dell’Automobile Museo Nazionale del Cinema

Palazzo Madama Museo Accorsi-Ometto

 

L'evento è promosso e coordinato da La Venaria Reale in collaborazione con Dunter

 

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE