TUTTO CAMBIA_Mauto in progress

Molte novità al Museo dell’Automobile. E anche ciò che non è cambiato continua a stupire. Qui solo un piccolo assaggio di quello che scoprirete venendo a trovarci!

Gli anni a cavallo tra i ’20 e i ’30 del ‘900 sono determinati da grandi stravolgimenti sociali, economici e politici che coinvolgono non solo l’Europa ma il mondo intero. Sono gli anni in cui TUTTO CAMBIA: la crisi del ’29, l’imporsi dei grandi regimi totalitari d’Europa e l’imminenza dello scoppio della seconda guerra mondiale sono solo alcuni degli eventi epocali a seguito dei quali si affacciano, nel panorama automobilistico, nuovi personaggi e nuove vetture.

Nella sezione sono presentate la Mercedes Benz 500 K del 1936, un classico dei gerarchi nazisti; la Fiat 508 “Balilla” del 1932, la Austin Seven del 1932, uno dei primi veicoli autenticamente utilitari; la Packard Super-Eight 1501 del 1937, tra le ultima vestigia di un mondo in via di scomparsa; la Citroen Traction Avant del 1934, di concezione rivoluzionaria; la Fiat 500 del 1936, la più piccola auto mai costruita in grande serie nel mondo; la Ford Jeep del 1941, il “General Purpose” nato in America per scopi militari.