RIVOLUZIONE ITALIANA_Mauto in progress

Molte novità al Museo dell’Automobile. E anche ciò che non è cambiato continua a stupire. Qui solo un piccolo assaggio di quello che scoprirete venendo a trovarci!

La guerra è finita e arrivano gli anni ’50. Anni in cui l’Italia dimostra la sua grande capacità di creatività e progettazione per la ricostruzione della nazione. L’Italia automobilistica ritrova la sua strada grazie a industriali, ingegneri, progettisti e meccanici che ricominciano quasi da zero. L’arte carrozziera italiana conosce uno dei suoi periodi più fertili, tanto da diventare “scuola” e dettare legge nel design automobilistico mondiale. Si tratta di una vera e propria RIVOLUZIONE ITALIANA, come dimostrano le due vetture esposte in questa sezione: la Cisitalia 202 del 1948 - la “scultura semovente” del secolo - e la Fiat Turbina del 1954, prototipo sperimentale con turbomotore a gas.

Sapevate che un esemplare di Cisitalia identico a quello esposto è conservato nel Museum of Modern Art di New York, come una delle sei più belle vetture del mondo?