DAVIDE E GOLIA_Mauto in progress

Molte novità al Museo dell’Automobile. Qui solo un piccolo assaggio di quello che scoprirete venendo a trovarci!

DAVIDE E GOLIA rappresentano il dualismo tra lo stile europeo e quello americano, un rapporto di “odio-amore” che investe tutti i settori della vita sociale, dal cinema alla cucina, dalla letteratura alla musica e che permane ancora oggi.

Se il gusto americano predilige vetture dalla linea barocca e sovraccarica, dai consumi altissimi e adatte per parcheggi sconfinati, in Europa si producono vetture studiate per costare e consumare poco, pratiche e funzionali, pensate per una popolazione stremata da cinque anni di guerra.

Le vetture esposte rendono evidente il grande e stridente contrasto tra la progettazione americana e quella europea alla fine degli anni cinquanta. In questa sezione sono esposte e contrapposte la Cadillac 62 del 1947 e la Cadillac Berlina Sedan Deville del 1958, uno dei modelli di punta della casa americana da poco arrivata al Mauto. Accanto ai due “giganti” ecco la piccolina, la “micro vettura” BMW Isetta 300 del 1962, uno degli ultimi acquisti del Museo.

Un allestimento scenografico tutto nuovo incornicia le vetture della sezione, arricchita da una meravigliosa istallazione di quattro calandre di diverse forme e colori appartenenti ad altrettante vetture americane.

Se siete curiosi…venite a trovarci!