TOURING SUPERLEGGERA. 90 ANNI DI ELEGANZA CHE ANTICIPA IL FUTURO.

Dal 22 Settembre al 20 Novembre Touring Superleggera festeggia al Museo Nazionale dell’Automobile “Avv. Giovanni Agnelli” (MAUTO) di Torino i suoi primi novant’anni.

Lo fa con una retrospettiva, un vero e proprio viaggio nel tempo, che dal passato proietta verso il futuro questo atelier fondato nel 1926 a Milano da Felice Bianchi Anderloni e Gaetano Ponzoni e rapidamente affermatosi tra le massime espressioni del design e della carrozzeria italiana.

Festeggiamo questo nostro importante anniversario al MAUTO non solo perché è il più importante museo nazionale dedicato al mondo dell’automobile, ma anche perché Torino è stata prima la culla poi il centro industriale dell’automobile italiana”, dichiara Piero Mancardi, CEO di Touring Superleggera.

Abbiamo scelto di illustrare lo sviluppo del design di Touring Superleggera attraverso una serie di modelli che meglio evidenziano la nostra capacità di adattarsi all’evoluzione degli autotelai, dei materiali e delle tecniche di produzione anticipando spesso i tempi, dettando tendenze e stili”, spiega Louis de Fabribeckers, Head of Design.

La retrospettiva torinese racconta una storia fatta di eleganza, purezza delle linee e delle proporzioni, cura maniacale dei dettagli, non solo attraverso undici, spesso unici, esemplari di automobili ma anche con immagini storiche inedite, le parole, i disegni, i modelli in scala, le attrezzature.

Un percorso che, toccando le varie tappe che hanno segnato la storia della carrozzeria italiana, proietta il visitatore verso le nuove frontiere del design dei prossimi novant’anni della carrozzeria milanese che ha contribuito, all’alba del ventunesimo secolo, alla rinascita della fuoriserie, restituendo al proprietario la facoltà di esprimere il proprio gusto personale in un’automobile unica.

Il MAUTO è lieto di aver partecipato alla realizzazione di questa mostra che, coerentemente al percorso museale e con un approccio didattico, sviluppa il tema della creatività applicata al car design e alla sua evoluzione storica: dopo aver attraversato un’intera sezione museale dedicata al design mondiale, abbiamo scelto di raccontare la storia di un’eccellenza che ha saputo valorizzare l’eredità passata per farne stimolo alla creatività futura, tema caro al nostro museo”, dichiara Rodolfo Gaffino Rossi, Direttore del MAUTO.